Seguimi anche su

Performance live

Elisabetta Rogai è l’ideatrice della EnoArte©, tecnica artistica che consente di dipingere utilizzando il vino al posto dei tradizionali colori, in un modo decisamente diverso da ogni tentativo finora provato. In questo modo, il vino invecchia letteralmente sulla tela, un po’ come succedeva al Ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde. Negli ultimi tre anni questa novità ha riscosso l’interesse della stampa mondiale e ha fatto sí che l’artista venisse chiamata a esporre e tenere performance dal vivo a Los Angeles, Hong Kong, in Grecia e in diverse altre location italiane ed estere. L’interesse per Elisabetta Rogai è giustificato dal fatto che le sue opere uniscono diversi aspetti del made in Italy (arte, vino e cultura) presentati in un modo fuori dagli schemi e lontano da ogni stereotipo.

Performance_Forte_Belvedere_2013_10

In momenti particolari come l’inaugurazione o il tasting principale di un festival, si può allestire una performance e realizzare un dipinto con il vino (ovviamente un rosso) davanti agli occhi degli ospiti invitati alla kermesse. L’esperienza vissuta finora in Italia e all’estero dà motivo di ritenere che le performance dal vivo di EnoArte© – in cui lei dipinge sotto gli occhi di una platea – possano essere uno strumento interessante di promozione per tutto l’indotto legato al vino di alta qualità. Ecco in cosa consiste la performance: Elisabetta arriva con il quadro disegnato con il carboncino di vite bruciata, e inizia a riempirlo di vino, dipingendo l’intera prima mano, per un tempo variabile dai 20 minuti alle 2 ore. Alla fine, i presenti verranno invitati ad avvicinarsi e ad annusare il dipinto, per verificare che profuma fortemente di vino. Se l’evento è organizzato da un’azienda vinicola, il dipinto avrà sul retro un expertise con il nome dell’azienda, il nome del vino usato e l’annata.